Close

VIETARE IL CONTANTE AUMENTA IL NERO

15 Settembre 2019

Ci risiamo, come IL MONTI 1 ora col Monti bis, nuovamente si parla di questa che è una grande CAZZATA, pure incostituzionale.
L’obiettivo è sempre il solito, far ingrassare le banche con commissioni, costi e provvigioni alla faccia del popolo BUE, TRINARICIUTI DI SINISTRA CHE CAPISCONO NIENTE DI COMPORTAMENTI SOCIALI.
In un paese dove gli ultra 65nni sono più degli under 24, introdurre questi obblighi provoca come immediata reazione quella di tenersi i soldi in casa.
Vuoi incentivare la tracciabilità delle prestazioni? Fammi portare in detrazione tutti i costi inerenti l'” impresa famiglia”: asili privati, idraulici, tappezzieri, elettricisti, muratori, servizi digitali….ed ecco CHE il gettito fiscale ed Iva, aumenterebbe immediatamente.
Invece si preferisce escogitare questa cazzata degna di confindustria, quella confindustria che rappresenta le grandi imprese che ancora oggi godono di circa 30 miliardi di benefici fiscali a carico dello stato, senza produrre posti di lavoro e quindi economia vera, perché l’Italia è composta per il 94% da piccole e medie imprese che godono di un CAZZO!
Dice Tremonti: “ci sono 11 Paesi che non conoscono limiti di legge all’uso del contante, e fra questi ci sono appunto Germania, Regno Unito, Austria, Svezia. È una scelta ideologica, di libertà e anche di sicurezza perché in tanti casi il contante può essere una riserva. E perché si assume che una totale dipendenza dalle banche sia un limite gravissimo alla libertà”.

Non è affatto detto che eliminando i contanti si riduce l’evasione, dice Tremonti

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

social_facebook