Close

UNA CHIESA CHE DIALOGA CON ATEI, ISLAMICI, PROTESTANTI MA NON CON I CRISTIANI.

3 Settembre 2020

La Chiesa di Bergoglio ha fatto un salto ulteriore nel suo dialogo con gli atei, gli islamici e i protestanti e mostrandosi sempre meno attenta ai cristiani perseguitati nel mondo e ai cattolici che mantengono viva la fede nonostante tutto.

Prevale la logica di preferire i lontani ai vicini, i diversi ai simili, gli stranieri ai compatrioti, i non-cristiani ai cristiani.

Una logica contro la realtà, contro la natura delle relazioni umane, contro l’indole degli affetti e delle consonanze, contro ogni senso comunitario.

E’ come se la Chiesa di Bergoglio nel tentativo di riportare il Cristianesimo alle origini, stia entrando, al contrario, in una specie di postcristianità.

L’autunno della Chiesa

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

social_facebook