Close

MA A CHE SERVE UN PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SE C’È ROUSSEAU?

3 Settembre 2019

In serata, il premier incaricato decide di rivolgersi agli attivisti 5 stelle che votano sulla piattaforma Rousseau con un messaggio su Facebook:
“Non mi sfuggono le ragioni di perplessità, penso agli elettori 5 stelle. A voi ricordo che il M5s ha detto in modo sempre chiaro che, se non avesse avuto maggioranza, avrebbe lavorato con le forze disponibili a farlo portando avanti il programma. A voi dico di non tenere nel cassetto queste idee, questi sogni”.
Trovo incredibile questa situazione: il governo lo decide la piattaforma digitale Rousseau e non i gruppi parlamentari con il voto.
Cosa importa della costituzione, del vincolo di mandato che non esiste, delle penali che dovrebbero pagare i parlamentari 5 stelle alla casaleggio srl se non votano come indicato.
Mi domando cosa ci stia a fare Mattarella che dovrebbe essere il garante della costituzione, potrebbe tornare a La Maddalena e continuare le sue ferie.

Governo sì, ma anche no. L’ambiguo gioco di Di Maio

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

social_facebook