Close

LA UE NON C’ENTRA

2 Gennaio 2019

E’ una scelta italiana quella di tassare i ceti produttivi per sussidiare quelli improduttivi, o addirittura rendere improduttive delle risorse che altrimenti non lo sarebbero.
E’ una scelta italiana quella di rendere più confuso e complesso il sistema tributario, anziché semplificarlo.
E’ una scelta italiana quella di spostare risorse dagli investimenti alla spesa corrente.
E’ una scelta italiana quella di proteggere i rentier (tassisti, balneari, ambulanti), scoraggiare la crescita delle piccolissime imprese (estensione del regime dei minimi), premiare gli evasori (pace fiscale), sottrarre al mercato del lavoro risorse potenzialmente produttive (quota 100 e reddito di cittadinanza).
E’ una scelta italiana quella di finanziare tutto questo a carico di chi lavora, produce o svolge attività di volontariato.

Il sovranismo ha già fallito

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

social_facebook