Close

AMBIENTE: VISIONE IDIOTA E BANALE DELLA SETTA 5 STELLE

3 marzo 2018

Costa ha una laurea magistrale in Scienze Agrarie e un master in Diritto dell’Ambiente. È stato comandante regionale in Campania del Corpo forestale dello Stato, fino allo scioglimento del corpo stesso il 31 dicembre 2016.
Il generale — dice Di Maio — è «da sempre impegnato nel contrasto alle ecomafie e al clan dei Casalesi. Ha scoperto la più grande discarica di rifiuti pericolosi di Europa seppellita nel territorio di Caserta». In prima linea nella Terra dei Fuochi.
«Da servitore dello Stato, qualora il premier incaricato ritenesse di indicarmi come possibile ministro dell’Ambiente, mi renderò disponibile», ha commentato il generale. Costa poi ha reso noto che «da oggi fino a martedì 6 marzo sarà in licenza per mantenere il profilo istituzionale più corretto».
Ora trovo scandaloso che un generale dei carabinieri si faccia strumentalizzare da una nullità come Di Maio e rilasci dichiarazioni di disponibilità prima del voto, ma ad un occhio attento non può sfuggire la visione persecutoria tipica delle sette.
INFATTI DOPO DE FALCO ADESSO UN GENERALE DEI CARABINIERI.

Ministri 5 stelle, ecco i nomi: dal generale Costa all’olimpionico Fioravanti. «Tre donne per Difesa, Interno e Esteri

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

social_facebook