Close

21/12/2010 – SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE E QUALITA’ DELLA VITA SONO LA VERA RICCHIEZZA DELLA CITTA’

31 maggio 2013

L’Amministrazione si impegna ad andare oltre gli obiettivi fissati dall’Unione Europea per il 2020 – il 20% in meno di C02 e in più di efficienza energetica – già perseguiti e ritenuti una sfida essenziale, non una missione impossibile. Pronto il primo Piano d’Azione.

Basiglio – La sostenibilità, definita come capacità di lasciare alle future generazioni almeno lo stesso capitale – non solo economico, ma anche umano e ambientale – che abbiamo ereditato, è in pratica ciò con cui modelli produttivi e politiche devono fare i conti se non vogliono collassare.

Non a caso tra gli obiettivi prioritari dell’Unione Europea in tema di ambiente c’è il contenimento dei consumi energetici (espresso nella “Strategia 2020”, che prevede la riduzione delle emissioni di CO2 del 20% rispetto al 1990, l’utilizzo di energia prodotta da fonti rinnovabili pari al 20% dei consumi e l’aumento dell’efficienza energetica del 20%) perseguito anche attraverso politiche locali, quali il Patto dei Sindaci (Convenant of Mayors): l’ambiziosa iniziativa della Commissione europea, rappresenta l’azione più forte messa in atto per coinvolgere i governi locali nella lotta ai cambiamenti climatici, considerata dall’Ue una priorità assoluta.

Il Patto dei Sindaci, lanciato nel 2008, a oggi è sottoscritto da 2000 città in Europa (500 italiane, 170 lombarde) tra cui Basiglio, che ha aderito formalmente, con approvazione di un’apposita delibera di Consiglio Comunale, il 25 novembre 2010, avendo al suo attivo una lunga serie di scelte politiche e azioni concrete orientate alla sostenibilità.

Le città, grandi e piccole, sono in prima linea nella lotta contro i cambiamenti climatici perché in esse si concentrano l’inquinamento e i consumi. E continua a infoltirsi il gruppo di quelle che hanno accettato la sfida e preso una decisione importante per lo sviluppo sostenibile: raggiungere gli obiettivi fissati dall’UE per il 2020, il cosiddetto “pacchetto clima-energia: 20-20-20”.

Il ruolo dei governi locali nella difesa dell’ambiente è basilare poiché si trovano nella posizione ideale per agire a breve e a lungo termine, agevolando la sinergia fra interessi pubblici e privati, promuovendo un uso più efficiente dell’energia, modifiche nei comportamenti, condivisione delle conoscenze ed emulazione degli esempi d’eccellenza.

Il Patto sottoscritto dal sindaco Marco Flavio Cirillo e trasmesso al ministero dell’Ambiente e alla Commissione Europea, inserisce la città tra quelle all’avanguardia in Europa per l’impegno concreto in direzione di uno sviluppo sostenibile, ma non è che la tappa più recente di un percorso di cui fanno parte sia impegni formali che politiche concrete attuate passo dopo passo in tutti i settori: dalla mobilità urbana all’edilizia, dai rifiuti ai consumi. Politiche e scelte concrete che fanno di Basiglio una città ricca per la qualità della vita e dell’ambiente.

Tra gli impegni formali dell’Amministrazione per la salvaguardia e l’incremento di tali valori, c’è l’adesione alla Carta di Aalborg, firmata dal sindaco il 20 maggio 2010 a Dunkerque, durante sesta Conferenza europea delle città sostenibili.

Altra tappa significativa, la firma del Progetto Lumière, lanciato dall’Enea per coinvolgere i Comuni nel percorso verso la sostenibilità energetica e ambientale. Il progetto, inserito nell’accordo di programma con il ministero dello Sviluppo economico, prevede interventi di riqualificazione energetica degli impianti di illuminazione delle strade, che sono una delle voci più consistenti della spesa energetica dei Comuni. Grazie ad esso Basiglio sperimenterà un modello integrato di illuminazione pubblica efficiente, realizzato grazie all’integrazione di diverse tecnologie innovative.

Poiché il Patto dei Sindaci comporta impegni concreti vari, descritti in relazioni preparate regolarmente e Piani d’azione per l’Energia sostenibile (SEAP) – documenti chiave la cui attuazione sarà controllata, pena l’esclusione dal Patto – incentrati su efficienza energetica, energie rinnovabili e sviluppo sostenibile, il Progetto Lumiere sarà il primo di tali piani d’azione ad essere presentato e attuato dal Comune di Basiglio in vista dell’obiettivo 2020.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

social_facebook